Sinergia e gioco di squadra: il vino abruzzese conquista il Salone di Verona

Grandi soddisfazioni per l’Abruzzo al Vinitaly 2015: la regione si presenta con volto enoico unico e riconoscibile, che conquista gli apprezzamenti del pubblico e degli operatori, dall’Italia all’estero 

Istituzioni regionali, imprese, consorzi: tutti insieme al lavoro per valorizzare la qualità dei vini abruzzesi. Il Vinitaly 2015 dell’Abruzzo è all’insegna della collaborazione reciproca: un’edizione intensa, che registra un’ampia affluenza di pubblico e di addetti ai lavori. E non solo.

A riservare attenzione al padiglione abruzzese sono anche molte figure istituzionali, tra cui il ministro del lavoro Giuliano Poletti, il sottosegretario Giuseppe Castiglione, il viceministro Mipaaf Andrea Olivero e il capo dipartimento Giuseppe Blasi, accompagnati dall’assessore regionale alle politiche agricole Dino Pepe.

Importante, in questo scenario, il contributo dei Consorzi di Tutela, che affiancano le imprese con il supporto della Regione Abruzzo grazie al PSR Abruzzo misura 1.3.3. «Siamo qui – spiega il presidente del Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo Tonino Verna – per comunicare la qualità dei nostri vini, in cui si riflette l’unicità di un territorio che unisce mare e montagna». 

«Siamo molto soddisfatti – afferma Alessandro Nicodemi, presidente del Consorzio di Tutela Montepulciano Colline Teramane – un grande e diversificato afflusso rientra nelle nostre aspettative, ma soprattutto, cosa che anche gli operatori ci hanno detto, c'è un Abruzzo enologico coeso, due grandi consorzi che raggruppano la quasi totalità del settore vitivinicolo della nostra regione e che cercano di proporre al meglio i nostri prodotti».

A sottolineare le sinergie abruzzesi anche Davide Paolini, firma del Sole 24 Ore: «Sicuramente quella brutta espressione che tutti usano e pochi applicano, ovvero fare sistema, è importante e, se l’Abruzzo ci riesce, può dare risultati importanti, concentrando i fondi e unendo gli sforzi di comunicazione».

Il Vinitaly, infine, è anche la prestigiosa cornice di lancio per la terza edizione del premio giornalistico internazionale Words of Wine, con ospite Enzo Vizzari de L’Espresso.

Vinitaly 2015